Oggi è il 16/01/2019 | 25816 articoli online
 


90/100 Ferrante, il superbomber dell’ultimo decennio



La sua sfortuna è stata quella di giocare nel Toro dal 1996 al 2004, nel periodo peggiore della storia granata. Qualche tifoso e molti critici possono legittimamente considerare un errore inserirlo nella storia granata, ma i numeri parlano chiaro. Marco Ferrante è nella top five dei bomber granata di tutti i tempi. Davanti a lui solo Puliciclone, il magnifico Libonatti, Gino Rossetti e il “conte” Gabetto. 126 reti sono un’enormità, anche se è vero che la gran parte sono state segnate in serie B, contro avversari di minor lignaggio. Ma se per tanti anni il Toro ha giocato tra i cadetti, Ferrante è stato sicuramente più vittima che complice delle sventure granata. Perché il bomber di Velletri ha saputo fare gol in tutti i modi: di destro, di sinistro, di testa, su punizione, su rigore. Soprattutto è stato un implacabile "rapace" dentro i sedici metri.

Arrivò nell’estate del 1996, sotto la presidenza Calleri e indossò la maglia numero 25. Negli anni è poi passato al 9, poi al 10, al 94 (scelto per il numero di reti segnate in granata all’inizio del campionato 2001/2002), fino ad arrivare all’11 indossato nel 2003/2004, l’ultimo campionato – di B, naturalmente – giocato con il Toro. Il tetto restano le 27 reti segnate nella stagione 1998/99, record (allora) per il torneo cadetto, record che contribuì a riportare la squadra in serie A nell’anno del cinquantenario di Superga.

Prima di arrivare al Toro, Ferrante aveva fatto il giro d’Italia: Napoli, Reggiana, Pisa, Perugia, Piacenza, Salernitana, Parma. Poi in Piemonte ha piantato radici (tranne sei mesi ingloriosi vissuti in prestito all’Inter nel 2001), restando fino a due anni fa. Quando, a 33 anni, si trasferì al Catania, sembrava dovesse essere la sua ultima destinazione in carriera. Invece Ferro ha preso a fare e disfare valigie: ha fatto in tempo ad andare a Bologna e Ascoli (segnando un gran gol alla Juve), prima di strappare ancora un contratto con il Pescara. A 35 anni e mezzo ripartirà tra pochi giorni per l’ennesima avventura di B, ma l’unica squadra che lo ha reso bomber amato e celebrato resterà il Torino. Per questo, ha deciso di tornare a vivere qui, quando avrà appeso le scarpette al chiodo.



SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO