Oggi è il 29/06/2017 | 25612 articoli online
 


LE DUE ULTIME STAGIONI DEL TORO A CONFRONTO

Il dodicesimo posto ci siamo aggiudicati nello scorso campionato con 45 punti, mentre in quello di quest’anno siamo saliti al nono posto con 53 punti



Il dodicesimo posto ci siamo aggiudicati nello scorso campionato con 45 punti, mentre in quello di quest’anno siamo saliti al nono posto con 53 punti. C’è di peggio ma si poteva anche sperare (e ottenere) qualcosa in più dopo l'ottimo inizio di stagione.

Anche secondo l’opinione di Mihajlovic potevamo fare di meglio: in attacco abbiamo fatto bene ma potevamo fare di più, mentre in difesa abbiamo subito troppo. E’ stata sicuramente la difesa il nostro punto debole che non ci ha concesso l’ascesa.

Accantonando il discorso difesa, la squadra può però vantare un sesto posto nella classifica dei gol; sono infatti 71 i gol del Torino in questo Campionato e in Serie A i granata non ne segnavano così tanti dal 1949/50 (80 gol).

Altra nota di merito va concessa nello specifico ad Andrea Belotti, giocatore che ha segnato più gol di testa (10) in stagione nei cinque maggiori campionati europei.

Quest’ultimo, inoltre, è terzo nella classifica completa dei marcatori con 26 gol, 35 presenze e 2 rigori. Non c’è da stupirsi che sia il giocatore granata più richiesto: il “Gallo” avrebbe attirato su di sè le attenzioni internazionali.

Si vocifera, però, che Belotti preferirebbe stare in un ambiente più “familiare”: per il momento, dunque, la conferma al Toro è l’opzione più probabile. Inoltre, proprio in data odierna, l’ambitissimo marcatore avrebbe ricevuto un’offerta pari a 70 milioni di euro da parte dell’Inter, offerta prima ritirata e poi rispedita al mittente. Ma i neroazzurri non demordono e potrebbero a breve preparare una controfferta.

Il Torino può vantare nella propria squadra altri due giocatori “corteggiatissimi” da mezza Serie A: Baselli e Zappacosta. Focalizzandoci sul primo, il giocatore negli ultimi giorni è nel mirino della Lazio, Roma, Milan e Inter. Mihajlovic come sempre è stato chiaro: “Baselli non è sul mercato”.

Il serbo considera fondamentale il centrocampista ex Atalanta per costruire il Toro che verrà, più forte e competitivo, attrezzato per puntare ad un posto in Europa. Il Toro, dunque, non ha alcuna intenzione di cedere uno dei suoi gioielli che, oltretutto, si ricorda essere legato al Toro sino al giugno del 2019. Quindi, per altre due stagioni, è sotto contratto.

Una cosa c’è da ricordare e da annoverare tra i “pro”, le note di merito: quest’anno abbiamo portato più giocatori in Nazionale grazie a Giampiero Ventura, lo stesso che venne criticato duramente per aver sempre abolito le iniziative personali in campo e per le partite caratterizzate da troppi passaggi indietro (cosa che quest’anno non è più di tanto cambiata).

Passando ai “contro”, alle dolorose note di demerito, Il Torino ha subito gol per 19 partite di fila in campionato: superata la peggior striscia nella storia del club in Serie A, che risaliva al 1950.

Sempre in tema di gol, il Toro ne ha concessi la bellezza di 66 e in Serie A non faceva di peggio dal 1958/59, quando ne subì 72.Come sopra citato, abbiamo avuto in campo giocatori di valore e all’altezza. Non ci resta che rinforzare la difesa magari puntando su giovani promesse che possano fare la differenza.


Valeria Torchio
                                                                                                                                                                      
 


SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO