Oggi è il 23/09/2017 | 25634 articoli online
 


IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES



IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES IL TORO CLUB EUROPA GRANATA BRUXELLES
Un’altra bella realtà nella galassia dei club granata, questa volta ci spostiamo nel Nord Europa e, per maggior precisione, nella città sede delle istituzioni europee, Bruxelles. Ci parla con orgoglio di questo sodalizio il loro mai domo Presidente, scritto volutamente con la “P” maiuscola, Paolo Giordano. Sentiamo cosa ha da dirci di questa loro voglia di essere granata. “ll Toro club Europa Granata - Bruxelles nasce nel 2009 ed è stato fondato da me stesso assieme all’aiuto di Massimo Viriglio. Massimo torno’ a Torino e fu fondamentale per capire cosa necessita un vero toro club per potersi affiliare.Ai tempi era composto da una decina di persone eravamo negli anni della serie B, con evidenti difficoltà a seguire le partite dall’estero essendo la serie B non coperta dai vari satelliti. Il nome è stato scelto in quanto ci si trova a Bruxelles, la capitale europea, e pareva giusto far trasparire a pieno la nostra volontà di far conoscere la fede granata in tutta Europa.

A Bruxelles vivono infatti mezzo milione di espatriati e provenienti da tutta Europa, alcuni chiamati a lavorare nelle istituzioni europee ma anche parecchi altri presenti nel relativo indotto composto da Regioni, uffici di rappresentanza, federazioni, enti vari, ristoratori e pure studenti ed artisti. Col passare degli anni abbiamo avuto modo di farci conoscere sempre di più, e abbiamo di conseguenza realizzato uno striscione del club che è regolarmente posizionato in curva Primavera, e di cui ne andiamo estremamente orgogliosi, non ci manca proprio nulla e col trascorrere degli anni siamo diventati una cinquantina di soci.

Come attività principali siamo riusciti a creare un gemellaggio con la locale squadra dell’Union St. Gilloise, in quanto come il Toro dispone di un glorioso passato e di un antico stadio con un piccolo ma ben fornito museo. Con loro abbiamo partecipato al torneo di calcio per tifosi europei lo scorso giugno, organizzato presso il campo di allenamento dell’Union stessa. Grazie a questa amicizia abbiamo anche iniziato a seguire le loro partite e quando possibile, siamo presenti con un nostro striscione, nel loro stadio precisamente in mezzo ai loro gruppi ultras.

Abbiamo poi partecipato alla Coppa della Presidenza italiana dell’Unione Europea e quindi inaugurato il semestre di Presidenza italiana assieme ad altre squadre di tifosi di calcio italiane qui a Bruxelles. All’inaugurazione vennero le frecce tricolori, l’Ambasciatore italiano e vari direttori della Commissione europea. Tutto fu a spese dei vari club, reperimmo degli sponsor allo scopo di raccogliere denaro da devolvere in beneficienza. Si scelse la palestra della medaglia olimpica Maddaloni a Scampia, che lotta per insegnare i valori dello sport ai bambini e di conseguenza toglierli dalla strada. Durante la premiazione all’ Istituto Italiano di Cultura esponemmo alcuni cimeli del passato granata, tramite il Museo del Grande Torino e con la Presenza stessa di Beccaria.

La Comunità italiana di Bruxelles, grazie a noi poté in quell’occasione conoscere la storia granata assieme ai Presidenti di tutte le altre squadre di club italiane del Belgio. Una maglia del Toro club Bruxelles fu inviata a Scampia. Mi inviarono poi una foto di essa in mezzo ai bambini della palestra. Da notare che gli altri club di Bruxelles come ad esempio la Fiorentina, l’Inter, il Bologna, la Roma, la Lazio, giocarono con le maglie ufficiali inviate dai rispettivi club, ben felici di essere presenti ad un torneo organizzato direttamente dal nostro governo. Gli unici senza maglia ufficiale eravamo noi, chiesi alla società di inviarcele spiegandone l’importanza ma ottenni un netto rifiuto e quindi ci presentammo alla premiazione in ambasciata con T-shirt a nostre spese per l’occasione, ma non tutti hanno le stesse fortune!!
Poi la sorpresa nel 2014, il Toro in Europa League e quindi iniziammo a organizzare le trasferte, fortuna vuole che si iniziò non lontano da Bruxelles, a Bruges, dove fu inaugurato lo striscione ora presente in curva Primavera. A seguire poi andammo a Copenaghen e Bilbao. Iniziammo anche a seguire i ritrovi tra Toro club.

Sempre a Bruxelles inviammo una delegazione a porgere un mazzo di fiori alle vittime dell’Heysel con la delegazione dell’Ambasciata Italiana, da notare che eravamo presenti, noi, il Milan, la Lazio, la Fiorentina ma nessuno dell’altra squadra di Torino.
Puntualmente ci ritroviamo per un momento conviviale del nostro sodalizio ogni anno, il 4 maggio presso il ristorante piemontese IOSONOWINEBAR” di Bruxelles, ristorante presso la sede della Regione Piemonte (tutti granata e tesserati con noi) e quindi abbiamo deciso di vestire la statua simbolo di Bruxelles, il Manniken piss con la maglia del Toro. Siamo stati la prima squadra italiana a richiederlo, la statua è stata in passato vestita solo con le maglie dell’Anderlecth, dell’Union st. Gilloise, del Barcellona, del Real e dell’ Atletico Bilbao, recentemente con quella della Lazio, in quanto il loro anniversario per tempistica era in data anteriore al 4 maggio, ma sono stati assai educati a riconoscere in ogni occasione che l’idea d’origine è la nostra. Tutta Bruxelles e il mondo intero onorerà quindi Superga il 4 maggio.

Il Comune dovrebbe darci l’ufficialità a breve. Prima vi sarà una cerimonia in Municipio con l’Assessore alla cultura e il Primo Cittadino per poi procedere tramite corteo storico verso la statuetta e vestirla ufficialmente. La Fontana della statuetta sarà caricata a Barbera per una decina di minuti al fine di offrire da bere a tutti. Il vestitino granata finirà poi al Museo della città di Bruxelles accanto a quelli del Real e del Barcellona. Spero che per l’occasione il Torino F.C. ci invii almeno una maglia ufficiale ed un gagliardetto da regalare al Sindaco, immagino poi che loro saranno tutti a Superga ma farebbe piacere ricevere magari un ex giocatore o un rappresentante da Torino. Tenteremo di avere la presenza di Scifo e di Gillet.

Europa Granata si riunisce in un pub in Place de Londres, il Public House 12, i nostri tesserati sono ovviamente in maggioranza piemontesi ma siamo fieri di avere tifosi granata sfegatati tra noi provenienti da tutta Italia oltra a qualche straniero, abbiamo Salvatore Romano di Roma, che fin da bambino tifa Toro, Francesco Cagliaritano, Otto, napoletano verace di Castellamare di Stabia, un ligure , due Valdostani, tre francesi e  qualche Belga quali Fabrizio Basano emigrato in Belgio negli anni ottanta oltre al nostro Presidente onorario Mario Boursier, settantenne che ebbe la fortuna di vedere giocare il Grande Torino da bambino. L’idea del manniken piss granata è stata sua e ogni volta che se ne parla trattiene a stento le lacrime.

Partecipo’ con suo padre ai funerali del grande Torino e non sta più nella pelle in attesa dell’evento qui a Bruxelles. Abbiamo poi nel direttivo Matteo Brumati di Giaveno e Edoardo Ferrara di Asti, Massimiliano Caruso di Biella, Stefano Pesca di Torino e Andrea Stratta di Nole. Ottimi sono i rapporti con il Viola club Bruxelles e vari club torinesi. Abbiamo inaugurato il nostro sito internet, www.europagranata.com ed iniziato a comunicare attraverso la stampa ed i social network, fatto anche un’offerta alla Fondazione Filadelfia, e alla comunità Oasi, ci vantiamo di essere forse il più grosso club granata fuori dall’Italia e siamo tutti malati di Toro. Addirittura il giorno post attentati di Bruxelles, con tanto di coprifuoco in tutta la città, a piedi tra un blindato e l’altro in una ventina siamo andati al nostro pub per non perderci la partita del toro. Era forse l’unico Pub aperto in tutta la città” Non finisce di stupirci” la galassia granata”, ben trovati anche a voi amici di Bruxelles e che l’ardore della nostra fiamma non vi abbandoni mai, qualsiasi sia il destino di questa compagine che continua a essere una pietra miliare nella storia di questa disciplina sportiva tanto chiacchierata ma tanto amata, il calcio.
 
                                                                                                                               
Daniele Costelli


SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO