Oggi è il 26/05/2017 | 25565 articoli online
 


MAXI PETARDO IN CURVA:CONDANNATO ULTRA' JUVENTUS

L'ordigno, che secondo le perizie "poteva uccidere", ferì 11 tifosi granata. L'imputato bandito per tre anni da tutti gli impianti sportivi europei



repubblica.it Non fu una bomba carta ma un grosso petardo, che comunque ha provocato il ferimento di 11 persone in curva. È stato condannato a 2 anni e 8 mesi per lancio di oggetti pericolosi, con l'aggiunta del Daspo per tre anni (cioè il divieto di ingresso triennale in tutti gli impianti sportivi in Italia e all'estero e il divieto di avvicinarsi a più di un chilometro allo stadio quando è in corso una partita della Juventus) Giorgio Saurgnani, l'ultrà bianconero accusato del lancio della bomba carta allo Stadio Olimpico in occasione del derby Torino-Juventus dell'aprile 2015.

Secondo la sentenza del tribunale, presieduto dal giudice De Marchi, dovrà anche risarcire le parti civili  tra cui la Juventus, il Torino, la Figc e uno dei tifosi rimasti feriti, Peter Wolf, che si è costituito nel processo e che ha diritto a 6.800 euro.

Andrea Padalino aveva chiesto una pena di sette anni e mezzo di reclusione e ventimila euro di multa. L’assicuratore trentenne di Romano di Lombardia era accusato di aver introdotto e lanciato all’Olimpico di Torino, il 26 aprile 2015, l’ordigno che, secondo la consulenza tecnica dell’accusa, «poteva uccidere». E che, lanciato dal settore dei tifosi ospiti verso la porzione di curva riservata ai supporter granata, provocò undici feriti in curva.


SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO