Oggi è il 20/08/2018 | 25788 articoli online
 


CALCIO – Mediapro blocca i pagamenti

Si sta aprendo uno scenario da armageddon in seno alla Confindustria del pallone, per Mediapro italia srl



Mediapro è il secondo gruppo al mondo per eventi dal vivo, gestisce i diritti della Liga.  In Italia questa società vuole rivendere le licenze a tutti gli interessati dalle pay tv agli operatori della telefonia e del web, limitandosi a fare da intermediari non potendo raggiungere direttamente l’utente finale.

Notizia dell’ultima ora Mediapro chiede di « sospendere i termini » del pagamento di quanto offerto (un miliardo, cinquanta milioni e mille euro) il giorno dell' apertura della busta della gara per l' intermediario unico. Motivo nella delibera Antitrust  (norma, provvedimento o anche istituzione diretta a tutelare la libera concorrenza e ad impedire pratiche monopolistiche) del 14 marzo, quella che di fatto determinava l' accettazione dell' offerta da parte della Lega. L'autorità delimitava il campo d' azione di Mediapro, in particolare quello della composizione finale dei pacchetti da rivendere ai broadcasters (diffusione di programmi radiotelevisivi da una singola stazione emittente alle varie riceventi tramite ripetitori distribuiti sul territorio); e quello relativo alla pubblicità nei medesimi pacchetti.

Lega e il suo advisor (persona o società che fornisce consulenze nel settore economico e finanziario)  avevano definito il provvedimento « di una chiarezza sconcertante». Adesso molti presidenti  che facevano e fanno tuttora affidamento sui 50 milioni (2,5 milioni a club) che gli spagnoli devono versare come anticipazione  per scontare le fatture e pagare gli stipendi sono terrorizzati.

Si parla di strategia,  dal un lato Mediapro ha sempre dichiarato che il suo vero obbiettivo è quello di fare il canale di Lega e non una semplice intermediazione . La strategia sarebbe dunque quella di affamare il calcio italiano per "costringere" i presidenti a ripiegare sul Canale. Dall’altro si pensa che la motivazione vera stia nel fatto che Mediapro  non ha ancora trovato i soldi per la fideiussione (garanzia mediante la quale un soggetto ( fideiussore ) si obbliga nei confronti del creditore a soddisfare in via accessoria l'obbligazione assunta da altri) da 1,3 miliardi che deve essere presentata entro il 6 aprile.

Giovanni Malagò ( Gaetano Micciché non è ancora esecutivo alla presidenza della Lega)  sta valutando la lettera di Sky nella quale l' emittente satellitare faceva sapere di essere certa che, con una nuova asta, stavolta non per piattaforma ma per esclusive, la Lega potrebbe comodamente arrivare a intascare un miliardo di euro. La risposta della Lega in merito alla vicenda Mediapro è quella di considerare il contratto chiuso e quindi  vi è  il dovete di  pagare.


Barbara Barbera



SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO