Oggi è il 12/12/2018 | 25810 articoli online
 


SPORT – Scherma

Probabilmente una forma di lotta che prevedeva l’impiego degli “antenati” di spada (e scudo) comparve già durante il periodo preistorico



La scherma moderna è uno sport di combattimento che prevede l’uso di armi quali fioretto, sciabola e spada. A seconda della tipologia di arma utilizzata lo stile di combattimento e le regole variano enormemente, al punto che ciascuna disciplina è un piccolo universo a sé stante.

Le origini di questa forma di combattimento come forma di lotta che prevedeva l’impiego degli “antenati” di spada (e scudo) comparve già durante il periodo preistorico. Questa primitiva scherma si sviluppò a partire dall’età del bronzo quando, per la prima volta nella storia, l’uomo si dedicò alla metallurgia. La prima spada metallica vera e propria fece la sua comparsa nella tarda età del bronzo, fra il 1550 e il 1200 a.C.

La parola scherma significa proteggere/coprire, la disciplina di scherma ha infatti le proprie basi nel porre la propria arma come difesa/schermo fra sé e l'avversario.

Le gare di scherma si svolgono su particolari pedane, sulle quali è presente un campo di gara lungo 14 metri e largo due. Gli schermidori indossano una tuta protettiva di colore bianco, un corpetto imbottito ed una maschera da indossare sul viso. La maschera è dotata di una maglia di acciaio, mentre le divise sono realizzate con materiali come ad esempio il kevlar (fibra sintetica aramidica con una resistenza meccanica alla trazione, tanto che a parità di massa è 5 volte più resistente dell'acciaio). Le armi utilizzate nella scherma sono collegate a sistemi di rilevazione elettronici delle stoccate che permettono di evidenziare quando un colpo viene messo a segno. Grazie alla presenza di sensori collocati sull’arma vengono attivati specifici segnalatori luminosi: il verde si accende se lo schermidore viene colpito, il rosso quando viene colpito l’avversario, il bianco quando la stoccata è al dell’area.

Le discipline della scherma sono tre:  il fioretto, la sciabola e la spada.

-    Il fioretto, è un’arma leggera i cui bersagli validi sono rappresentati dall’intero torso, schiena compresa, mentre colpire la testa e gli arti viene considerato nullo. I colpi possono essere portati solo di punta. Un solo punto può essere assegnato, in un solo momento, ad uno solo dei contendenti. Secondo i regolamenti internazionali il fioretto può presentare una lunghezza massima totale di 110 centimetri, con 90 centimetri massimi di lunghezza della lama; il suo peso non può superare i 500 grammi.
-    La sciabola, è un’arma che può colpire sia di punta che di taglio, il bersaglio valido è tutto il corpo al di sopra della linea inguinale, ad eccezione quindi delle gambe. La lama della sciabola non può essere lunga più di 88 centimetri, per un totale di lunghezza dell’arma di massimo 105 cm; il peso massimo è invece pari a 500 grammi.
-    La spada, è un’arma più pesante con la quale è possibile colpire l’intero corpo dell’avversario. I colpi possono essere portati esclusivamente con la punta dell’arma, ma non di taglio. Si tratta dell’unica disciplina nella quale entrambi i contendenti possono mettere a segno un punto nel corso della medesima azione nell’intervallo di tempo di circa 40-50 millisecondi. La spada presenta una sezione triangolare; la lunghezza massima dell’arma è di 110 centimetri (90 cm massimi di lama), per un peso che non può superare i 770 grammi.

Barbara Barbera



SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO