Oggi è il 23/10/2018 | 25792 articoli online
 


CURIOSITA’– LOGO E MARCHIO

Un modo per riconoscere a prima vista un’azienda e i suoi prodotti e/o servizi



Il logo è costituito da un simbolo o da una versione o rappresentazione grafica di un nome o di un acronimo che prevede l'uso di un lettering (individuazione e scelta dei caratteri tipografici più adatti per un annuncio, una copertina) ben preciso.

Un logo professionale permette di riconoscere l'azienda a cui si riferisce con effetto quasi immediato. Compito del logo è quello di ispirare fiducia e superiorità rispetto a un altro marchio. Si tende inoltre ad accompagnare il logo con uno slogan, chiamato payoff, che aiuta a rafforzare l'identità del marchio.

Il marchio, in diritto, indica un qualunque segno suscettibile di essere rappresentato graficamente, in particolare parole (compresi i nomi di persone), disegni, lettere, cifre, suoni, forma di un prodotto o della confezione di esso, combinazioni o tonalità cromatiche, purché sia idoneo a distinguere i prodotti o i servizi di un'impresa da quelli delle altre.

In Italia esso è disciplinato dagli articoli da 7 a 28 del Codice della proprietà industriale (decreto legislativo n. 30 del 10 febbraio 2005).

Si distingue il marchio di fatto dal marchio registrato che, in virtù del processo di registrazione dinanzi all'Ufficio italiano brevetti e marchi (UIBM), gode di una protezione rafforzata in quanto ha data certa, mentre il marchio di fatto deve dimostrare sia la notorietà che il preuso esteso. La registrazione dura dieci anni a partire dalla data di deposito della domanda, salvo il caso di rinuncia del titolare, e alla scadenza può essere rinnovata ogni volta per ulteriori dieci anni.

Tipologie di marchio: Il marchio di fatto è un marchio che, pur non essendo registrato, gode di una particolare tutela; marchio forte (tale caratteristica lo porta a identificarsi con il bene stesso) e marchio debole (che presenta una minore originalità); il marchio individuale (ha il compito di distinguere il singolo prodotto o servizio di un imprenditore) e il marchio collettivo (serve a garantire l'origine, la natura o la qualità di prodotti o servizi); il marchio di fabbrica apposto dal produttore e il marchio di commercio apposto dal rivenditore del prodotto; il marchio di qualità ha la funzione di certificare che il prodotto sul quale è apposto abbia determinate caratteristiche qualitative e/o sia stato prodotto seguendo determinati procedimenti (marchio CE, marchio di origine Dop – di origine protetta, IGP – indicazione geografica protetta; STG – specialità tradizionale garantita); marchio di origine It DOCG – di origine controllata e garantita, di pregio qualitativo di alcuni vini DOC di origine controllata di notorietà nazionale e internazionale e marchio biologico.

Barbara Barbera



SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO