Oggi è il 14/08/2020 | 25991 articoli online
 


IL TORO RESTA NEL TUNNEL

MORENO LONGO AVRA' TANTO DA LAVORARE



Per la 23° giornata del campionato di Serie A si affrontano il nuovo Torino di Moreno Longo, contro la Sampdoria di Mister Ranieri.

La partita si gioca presso lo Stadio Olimpico Grande Torino, che dopo una serie di proteste, vede un'affluenza maggiore di tifosi, pronti a sostenere la squadra del neo allenatore.  

I granata si schierano col 3-4-3, godendo del ritorno in campo di Rincon e di Ansaldi in panchina. La Samp, attualmente a -7 dal Torino, risponde col 4-3-1-2.

Il match si apre con pressing alto da parte dei padroni di casa, e la prima occasione è creata da Belotti, che serve De Silvestri anticipato da Murru nel momento di battere a colpo sicuro. Il Toro è da subito aggressivo e costringe i blucerchiati a rimanere per la maggior parte dei minuti nella propria metacampo. L'atteggiamento sembra più deciso rispetto alle partite precedenti, e al 36' Berenguer stacca di testa su cross precedente di Lukic, ma Audero è bravo a parare. La Samp risponde con un tiro di Ramirez e Sirigu respinge.
 
Si chiude sulla parità dello 0-0 il primo tempo.
 
La ripresa si avvia con il pressing dei 46' precedenti da parte della formazione di Moreno Longo, ma anche la Sampdoria inizia ad intravedersi con Gabbiadini e Ramirez, che trovano  Sirigu sempre pronto. I granata sfruttano i contropiedi e Belotti prova a triangolare con Verdi, ma i due non riescono a concretizzare l'azione.
 
Al 55' la partita si sblocca proprio con Verdi che va a segno per la prima volta con la maglia granata, momento tanto atteso da Società e tifosi. Ottima giocata di Berenguer che serve il numero 24, battendo Audero.
 
Il gol è solo una speranza di vittoria, che però svanisce, quando negli ultimi venti minuti, i blucerchiati si scatenano. Punizione diretta di Gaston Ramirez, e pareggio dei liguri al 70', ma lo stesso Ramirez non si accontenta, e al 75' segna la doppietta che porta in avanti gli ospiti, grazie ad un assist di Quagliarella.

Ma non è ancora finita. Nonostante Mister Longo tenti le carte Ansaldi e Meité, al 79' Izzo trattiene in area di rigore Quagliarella, secondo l'arbitro Valeri era chiara occasione da gol. Il difensore viene espulso, Toro in 10 uomini e dal dischetto arriva il gol dell'ex granata, firmando il risultato finale di 1-3.
 
Arriva il triplice fischio, e il Toro viene ancora una volta messo in ginocchio dopo il vantaggio. La squadra, con Moreno Longo in prima fila, va a chiedere scusa ai tifosi sotto la Maratona stracolma. Il Mister avrà tanto da lavorare, sia sugli aspetti tattici ma soprattutto a livello psicologico, per cercare di vedere un Toro risalire la classifica sempre più rischiosa. 


Marianna Montagnino


SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO