Oggi è il 12/12/2018 | 25810 articoli online
 


Domenica 20 febbraio 1949 il Padova affrontò il Grande Tori

Padova-Torino 4-4 scrisse una pagina di storia, evento storico in una gara spettacolare, entusiasmante, espressione compiuta della grandezza di un calcio che di lì a pochi mesi sarebbe scomparso tra le fiamme di un aeroplano



www.biancoscudati.net  La sfida tra Padova e Torino più significativa nella storia delle due Società è certamente quella del 20 febbraio 1949.
All’Appiani di Padova il Grande Torino che nel maggio successivo avrebbe conosciuto il tragico epilogo sulle colline di Superga, fu protagonista di uno spettacolare 4-4.
Per due volte in doppio vantaggio, i biancoscudati vennero raggiunti dai granata dei vari Bacigalupo, Loik, Mazzola e Menti.

Se la ricorda come fosse ieri, un calciatore che del Padova ha rappresentato e rappresenta una bandiera. Gastone Zanon, biancoscudato per 270 partite, quel 20 febbraio 1949 ebbe l’onore (e l’onere) di fronteggiare i granata più forti di tutti i tempi.
“Quello era davvero un Grande Torino. – sospira Gastone “Spazzola” Zanon – Una squadra di quelle che attaccava e difendeva in 11, dando l’impressione di mantenere sempre il possesso della palla. Nella partita d’andata a Torino siamo andati in vantaggio sul finire del primo tempo, con Adcock. Ad un quarto d’ora dalla fine eravamo ancora sull’1-0, ma in pochi minuti una doppietta di Ossola ed il gol di Mazzola portarono il Toro sul 3-1.
Quel 4-4 nella partita di ritorno fu entusiasmante. La forza di quella squadra rimarrà sempre impressa nella mia memoria. Fu una partita spettacolare. Gare del genere, oggi, non se ne vedono più”.

Il Padova passò in vantaggio dopo una manciata di minuti, segnando in rapida successione con il miglior marcatore di quella stagione, Checchetti. Due a zero dopo 26 giri di lancette, con l’Appiani in fermento ed il Grande Torino preso per le corna. Poche illusioni, però: tra il 36’ ed il 39’, Ossola e Castigliano ristabilirono la parità.
I biancoscudati ripresero ad attaccare, a testa bassa, con la Fossa dei Leoni ribollente ad ogni passaggio alla ricerca della zona d’attacco. Vitali fu ancora decisivo, poco prima che Gemini di Roma mandasse le squadre negli spogliatoi. Il primo tempo si chiuse sul 3-2. Per il Padova.
Chissà cosa devono avere immaginato i tifosi stipati sulle gradinate dell’impianto di Via Carducci. Il Padova, avanti di un gol sul Grande Torino, scese in campo agguerrito per la ripresa. E quasi subito segnò il  4-2, con una prodezza di Fiore ed il sogno di battere i Campioni granata lì a due passi. Al 71’ e poi all’87’, ad un soffio dallo scadere, la doppietta di Romeo Menti, ristabilì la parità.
Padova-Torino 4-4 scrisse una pagina di storia, evento storico in una gara spettacolare, entusiasmante, espressione compiuta della grandezza di un calcio che di lì a pochi mesi sarebbe scomparso tra le fiamme di un aeroplano.


SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO