Oggi è il 24/11/2017 | 25656 articoli online
 


MAXI LOPEZ E LJAJIC:DUE TALENTI DA SFRUTTARE



Da tempo sosteniamo che sia ora di cambiare modulo convinti come siamo che l’usura e il ripetersi delle situazioni a lungo andare inibiscono il processo di crescita di un gruppo. La lezione del progressivo superamento della formula adottata per troppo tempo della difesa a tre o, meglio, a cinque deve insegnare qualcosa.

Forse lo scadimento di forma di Iago Falque potrebbe rivelare che sia giunto il momento adatto per ricorrere al patrimonio di esperienza, fisicità e  ottima tecnica di un Maxi Lopez mai come ora così pronto e  tirato a lucido a prova di bilancia.

Per il super Belotti e penso che super sia riduttivo, avere a fianco l’argentino è un toccasana ultra per sfruttare al meglio le proprie enormi qualità. Maxi è un capitalizzatore di palloni e un dispensatore eccezionale  di assist per i compagni oltre che un lottatore tenace. Naturalmente parliamo di un Maxi al meglio della condizione fisica.

Per quanto riguarda Ljajic ebbene si è visto nelle ultime giornate quale sia il suo limite quando giostra sulla fascia ed è costretto a continui ripiegamenti, marcato da autentici cursori che gli impediscono la giocata per la punta e oltretutto è chiamato raramente in gioco. Le sue sono le chiare doti del trequartista che si sottrae, spostandosi a piacere fra le linee, ad una marcatura asfissiante, mettendo in risalto le sue qualità di destabilizzatore del fronte difensivo avversario e favorendo i suoi inserimenti offensivi.

A questo punto viene d’obbligo, seguendo una logica futura, ripensare alla necessità di reperire sul mercato per la prossima stagione quegli elementi in grado di garantire un diverso tipo di gioco. Fermo restando che con due punte centrali necessitano due esterni bassi con grande corsa e altrettanto grandi polmoni e il duo Zappacosta- Barreca risponde in pieno a questa esigenza per età e caratteristiche fisiche necessarie, servirebbe, davanti ai due difensori centrali, un mediano di grande spessore atletico e tattico.

Per intenderci servirebbe un uomo in grado di difendere anche centralmente quando uno dei due centromediani (chiamiamoli per una volta con un termine antico ma significativo) deve andare a tamponare un eventuale buco apertosi sul fianco per un rientro tardivo di un cursore di fascia.  Servirebbe,  per chiarire il concetto, un Vives con cinque anni di meno  o un Gazzi con un quid di tecnica superiore di un quaranta per cento di quella di cui dispone il pur utilissimo rosso mediano ex-granata. Di centravanti con le caratteristiche di Maxi Lopez non saprei trovarne ma sono sicuro che ne esistono sul panorama mondiale adesso che ormai il mercato non conosce limiti.

Permettetemi alla fine uno dei miei soliti riferimenti al mio passato di frequentatore degli spalti del Comunale di tanti tempi fa e cioè vorrei ricordare quello che fu per la crescita d Puliclone, al secolo Paolo Pulici, la vicinanza in area di Gianni Bui, sponda fantastica e suggeritore finissimo per l’allora inesperto Pulici non ancora Pupi-gol. Un altro con caratteristiche molto utili per catapultare il Gallo in rete sarebbe stato quell’olandese sfortunatissimo di Kief, centravanti di movimento che suppliva con doti di grande intelligenza calcistica alla sua scarsa propensione alla corsa veloce. Come potete vedere con pochi ritocchi si potrebbe aggiungere molto alle potenzialità di questa squadra.


Fulvio Moneta




SCRIVI IL TUO COMMENTO

 
 
Per la tua Pubblicità

TuttoToro, Testata Giornalistica online dal 27 Aprile 2006, è diventata un punto di riferimento per tutti i Tifosi del Toro.

Leggi tutto »
Collabora con noi

Se vuoi scrivere e vedere pubblicati i tuoi articoli su Tuttotoro o se hai una collaborazione da proporci scrivi a info@tuttotoro.com

Come contattarci

Adv Sport
Tel: +39 011.546.200 R.A.
Fax +39 011.541.888
Email: info@tuttotoro.com
Sede Legale
Corso Vinzaglio 11 - 10121 - TORINO